Laboratorio

Laboratorio di costruzione di uno strumento musicale indigeno Taiwanese: l’arco musicale di Bunun

  • Data: Venerdì 26 Luglio 2019, 16:30 – 18:30
  • Sede: Le Monacelle, Matera




Strumento musicale indigeno di Formosa

La storia degli indigeni viene tramandata di generazione in generazione nel canto. Gli antenati degli indigeni cantavano per conversare con la Madre Terra e danzavano per rallegrarsi. Cantare e danzare giocano un ruolo importante nella comunicazione e nelle interazioni all’interno delle comunità indigene; i loro strumenti musicali sono fatti con materiali naturali come bambù e legno. Gli strumenti non sono solo utilizzati nelle feste e nei rituali tradizionali, ma sono preziosi anche per allontanare gli uccelli, trasmettere messaggi ed esprimere amore per le coppie. L’arpa ad arco, l’arpa ebrea, la cetra a 5 corde, i pestelli, lo xilofono, il flauto a naso, il tamburo a fessura di legno e le campane ecc, non solo riflettono le diverse caratteristiche culturali delle popolazioni indigene ma raccontano anche la storia e le loro storie.



Latuk (arpa ad arco)

L’arpa ad arco è uno degli strumenti più importanti di Bunun. Era fatto da una lunga striscia di bambù curvata a forma di arco, con un filo metallico (ai vecchi tempi era usata la fibra di erba) attaccato alle due estremità dell’arco come una corda. L’origine delle arpe ad arco era l’arco usato per la caccia. I suoni erano emanati pizzicando le corde o colpendole con una canna.